il network

Domenica 18 Aprile 2021

Altre notizie da questa sezione


CORONAVIRUS. LE CURE

Il super donatore di plasma: «Già 12 prelievi, punto a 14»

Gilberto Regazzi è guarito dal Covid: «Ho sofferto molto, voglio aiutare quante più persone possibile»

Il super donatore di plasma: «Già 12 prelievi, punto a 14»

CREMA (13 marzo 2021) - Gilberto Regazzi, l’Iron man del plasma iper immune. Forse il suo è un record. Purtroppo non ci sono statistiche che lo possano certificare, ma in fondo a lui non interessa questo aspetto: in 10 mesi, da quando è uscito dal tunnel del Covid 19, contratto a marzo 2020, ha donato 12 volte il plasma ricco di anticorpi che serve a curare gli altri malati. L’ultima pochi giorni fa. «Pensavo di poterlo fare per tre o quattro sedute – racconta Regazzi, 61enne agente della polizia locale cittadina –: invece la mia carica anticorpale è ancora altissima, oltre 400». In pratica, è come se fosse vaccinato; ha gli stessi valori di chi si è già sottoposto alla seconda dose del siero. «Difficile anche per i medici dare una spiegazione – aggiunge –: dipende da come ogni organismo reagisce. Poi, forse, anche dal fatto che il virus continui a circolare. Così le mie difese restano attive. So quello che ho passato, la sofferenza e l’angoscia che ho provato restando un mese in ospedale. Voglio aiutare quante più persone possibili». L’obiettivo è arrivare a quota 14. «È il mio numero fortunato – conclude –: sono sempre stato un tifoso di Johan Cruijff, la mia matricola al lavoro è la 14 ed ero il quattordicesimo nell’elenco di classe».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Marzo 2021

Commenti all'articolo

  • Antonio

    2021/03/13 - 12:14

    Bravo!

    Rispondi